Diversità e multiculturalità …. Due temi interessanti, affascinanti e controversi: non sempre sono percepiti come ricchezza ma come un ostacolo per la nostra evoluzione e la crescita dei nostri figli.
Ricordo quando decisi di mandare mio figlio alla scuola materna e scelsi una scuola infanzia bilingue, che presupponeva quindi anche la presenza di bambini e genitori di altre nazionalità. Nessun dubbio… mai!
Quello era per me uno strumento per arrivare a culture e diversità interessanti per me (genitore) e per mio figlio… quindi decisamente una ricchezza.

Per quel che concerne noi adulti (genitori o educatori) insegnare con una prospettiva multiculturale favorisce l’apprezzamento e la comprensione delle altre culture, così come la propria. Insegnare con questa prospettiva promuove senso di unicità della propria conoscenza come una caratteristica positiva del bambino e gli permette di accettare l’unicità delle culture altrui.

Quel che ho notato è che spesso l’influenza negativa o il pregiudizio dei “grandi” (noi adulti) condiziona i “piccoli” proprio perché noi siamo dei modelli di riferimento importanti e loro si rifanno a noi per capire o intuire la nostra percezione.
I bambini molto spesso non vedono differenze e sono molto più maturi di noi adulti nel gestire relazioni e diversità… spesso mi sono ritrovata a pensare che i bambini sono delle continue sorprese e dimostrano grande superiorità in alcune circostanze. Per questo sono creature affascinanti e sorprendenti!

Lo stesso accade in azienda e nel lavoro, dove spesso noi adulti siamo impreparati a “gestire” emotivamente il confronto con qualcuno che è diverso da noi (per cultura, religione, orientamento sessuale ecc. ecc.), dimenticando che, anche in questo caso, abbracciare la diversità è qualcosa che ci può arricchire e può raccontarci cose incredibilmente interessanti.
Non so voi, ma quando mi è capitato di lavorare con colleghi in paesi lontani dove le differenze culturali sono piuttosto significative mi sono messa in posizione di ascolto, proprio per la curiosità di conoscere qualcosa e qualcuno che è diverso da me e ho sempre portato via esperienze che mi hanno fatto sentire meglio.

Interessante il prossimo evento di Secretary.it che ha scelto di affrontare questi tempi per l’edizione Secretary Day 2015: Multiculturalità e Digitalizzazione. Se volete curiosare trovate maggiori dettagli qui.