Quando Chiara mi ha accennato (ormai qualche mese fa) della sua idea e del suo Progetto Web Paper Project, l’ho trovato subito un progetto nuovo, creativo, con tante voci diverse a raccontare cose diverse e ho detto sì! Devo dire che con Chiara ho sempre fatto lunghe chiaccherate nei più divesi bar della città (non pensate male!) a parlar di tutto: di lavoro, di idee (alcune di queste sono rimaste “appese” e sperano di essere riprese o abbandonate per sempre), di figli, di mariti, di cose leggere e cose più “impegnative” oppure  appuntamenti veloci, un po’ frenetici e caotici facendo di fretta e furia, perché noi donne abbiamo giornate a volte un po’ così  e viviamo la nostra “centrifuga” come possiamo senza troppo colpevolizzarci…(stiamo iniziando ad imparare finalmente J).

Ed oggi eccoci qui con un blog all’interno di Paper Project a parlare di donne, di mamme e di lavoro. Per chi non mi conosce, ammetto che ci sto prendendo gusto e mi piace pensare che contributi e spunti di donne/uomini per altre donne /uomini siano sempre utili per guardare le cose da nuove e diverse prospettive.

Quasi 6 anni fa,  ero la tipica donna d’azienda,  con un ruolo preciso e il trolley sempre pronto per un nuovo viaggio da qualche parte in Europa o Medio Oriente. Amavo molto il mio lavoro, certo che sì, ma poi è arrivato mio figlio e “nulla è stato come prima”.

mamma

Da quel giorno in poi, oltre a improvvisarmi nel ruolo di Mamma, ho scoperto quanto sia difficile cercare di conciliare famiglia e lavoro e piano piano mi sono appassionata a tutto questo e  così 3 anni fa è nato Mammaelavoro.it, un sito, un network, un progetto rivolto alle donne e realizzato grazie alla collaborazione con altre donne.

Di questo ed altro parlerò qui su Paper Project all’interno del  mio blog ma vi aspetto in tante/tanti con commenti, spunti e idee, ci state?

 A presto,

Patrizia