Si sa, i nord-europei sono “avanti” su molte cose, sulla gestione delle politiche di genere, sui servizi sociali a disposizione della famiglia e il forte supporto alle mamme e alla maternità.

Quando però ho sentito parlare di bambini finlandesi che dormono in scatole di cartone ho pensato che fosse una trovata un po’ sopra le righe, un’idea originale di cui parlare, e che in realtà non venisse adottata. E invece, ho scoperto che esiste una lunga tradizione dietro la storia della scatola di cartone. Pensate che, negli ultimi 75 anni, ogni mamma è stata dotata di una scatola (da parte del governo locale) con tutto ciò che serve al neonato (vestiti, giocattoli, lenzuola, asciugamano , ecc).

Occorrente neonato finlandia

 

mamma salute scatola

E la scatola che cosa c’entra con la nanna del bebè? Bene, la scatola ha un duplice scopo, cioè quella di essere un contenitore ed essere anche il primo lettino per il bebè. Dovete sapere che la Finlandia è tra i primi dieci paesi con il più basso tasso di mortalità infantile nel mondo: quindi benvenute scatole di cartone, una bella tradizione che si tramanda di generazione in generazione ed è ormai consolidata.

 

Patrizia Eremita

www.mammaelavoro.it