It’s a boy!

Kate Middleton e il principe William hanno accolto ieri pomeriggio tra le braccia il loro primo figlio, un maschietto, già una celebrity, un bimbo con una fama planetaria ancor prima di venire al mondo e una serie di pesanti responsabilità già scritte per lui e il suo futuro.

Dopo il principe Carlo e William, toccherà infatti al Principe di Cambridge indossare la corona.

L’annuncio della nascita è arrivato dopo più di 14 ore di travaglio, e da diversi giorni la stampa e le televisioni di tutto il mondo hanno bivaccato davanti alla Lindo Wing del St. Mary’s Hospital. Lo sappiamo, per gli inglesi la Royal Family (e tutto quel che ci gira intorno) è anche fonte di business, ma la maggior parte degli inglesi si appassionano genuinamente a tutte le vicende che riguardano i reali: in passato soprattutto nel periodo che aveva visto protagonisti Carlo e Diana, e oggi con questi giovani reali che hanno rispolverato questa vecchia passione e che stanno riportando gli occhi del mondo sul Regno Unito.

Si dice che questa nascita possa riconciliare definitivamente il popolo inglese con la famiglia reale, un percorso che Kate e William avevano già iniziato con il matrimonio da favola del 2011.

Kate Middleton ha saputo conquistarsi l’affetto degli inglesi e da quando è ufficialmente al fianco di William è iniziato con lei un nuovo trend, quello della “middle-class-monarchy”, una monarchia meno fredda e più vicina al popolo britannico.

L’effetto Kate  ha avuto anche il potere di risvegliare l’economia britannica: si stima che il giro d’affari sorto intorno al Royal Baby abbia mobilitato più di 282 milioni di euro tra souvenir, cibo, rotocalchi e bookmakers.

kate-middleton

E, insieme alle scommesse sul colore di occhi e capelli, parte anche la caccia alla prima foto ufficiale del pargolo reale. Uscirà tra le braccia di papà William o di mamma Kate? Come si chiamerà?

Benvenuto piccolo Principe.

royal-baby

www.mammaelavoro.it