I nonni sono un grande patrimonio e un indispensabile supporto per tutte le famiglie.

Anche le mamme come me, che hanno scelto di lavorare solo part-time e fanno i salti mortali per conciliare lavoro e famiglia, ricorrono spesso all’aiuto dei nonni per accudire i bambini.

Trovare una tata affidabile non è sempre facile e una persona competente e referenziata chiede compensi troppo elevati, che naturalmente aumentano se i bambini che le vengono affidati sono più di uno.

I nonni invece si prestano con gioia e con amore e la ricompensa per loro è il tempo stesso che passano con i nipotini. Mamma e papà sono tranquilli perché sanno che i bambini sono in buone mani, che riceveranno gli stessi insegnamenti e gli stessi valori che hanno ricevuto loro durante l’infanzia e in più riescono a salvare il bilancio familiare.

 

Ma quante cose fanno i nonni per i loro nipotini?

1. Li fanno divertire. Giocano con loro, leggono favole, raccontano storie di vita o dell’infanzia di mamma e papà, si improvvisano artisti e disegnano Winx o Spider Man.

2. Insegnano ai bambini a cucinare, a cucire, ma anche a curare il giardino, l’orto, a dipingere la staccionata o a riparare la bicicletta.

3. Quando la stagione lo consente, li portano al parco giochi o a fare una passeggiata. Li fanno stare all’aria aperta, dimenticando le faccende di casa che si accumulano.

4. Quando le faccende domestiche non possono più essere rimandate, concedono loro di guardare un po’ di TV (mi raccomando nonni, sempre con moderazione!).

5. Cucinano per loro e li educano a mangiare anche frutta e verdura.

6. Li vanno a prendere a scuola e portano loro la merenda.

7. Accompagnano i bambini in palestra, in piscina, al corso di pianoforte o di pittura.

8. Li portano alle feste degli amichetti e attendono pazientemente fino all’apertura dei regali.

9. Li aiutano a fare i compiti. Forse non tutti saranno in grado di fare un’equazione, ma fanno del loro meglio per incoraggiare i nipotini a fare il loro dovere.

10. Li accudiscono quando sono malati e, se mamma e papà non possono assentarsi dal lavoro, li accompagnano anche dal pediatra.

11. Li portano al circo, al cinema, a teatro o allo zoo.

12. Comprano i regali di Natale a novembre, per essere sicuri di riuscire a trovare quelli che i bambini desiderano.

13. Idem con la calza della Befana.

14. D’estate li portano in vacanza, mentre mamma e papà rimangono in città a lavorare.

15. Li sanno ascoltare e non giudicano.

16. Sanno essere dei buoni amici.

 

Insomma, i nonni sono salvezza dei genitori moderni. Può succedere però che si abbiano opinioni divergenti sull’educazione e la gestione dei bambini, soprattutto perché i genitori sono più severi, mentre i nonni tendono a essere più permissivi.

L’educazione di un bambino spetta principalmente a noi genitori ma, se i nonni trascorrono molto tempo con lui, è importante ascoltare anche la loro opinione, definire alcune regole e adottare delle linee guida comuni.

Per facilitare le cose, forse noi genitori potremmo provare a essere un po’ più flessibili e accettare che a casa dei nonni i bambini abbiano il permesso di fare alcune cose che magari a casa sono off-limits.

Dall’altra parte i nonni dovrebbero mantenere ferme alcune regole basilari, in modo da non confondere le idee ai bambini e non contraddire quanto viene ribadito quotidianamente da mamma e papà.

Non dimentichiamoci infine che i nonni accudiscono i nostri figli per il desiderio di farlo, ma anche per aiutare noi genitori, quindi non dovremmo dare per scontato che siano sempre liberi e disponibili, ma essere grati per il tempo che ci donano quotidianamente.