Gli ultimi fatti di cronaca hanno sollevato riflessioni e discussioni che riguardano tutte le strutture per la cura di bambini, disabili e anziani.

In molti hanno manifestato l’esigenza di attuare delle metodologie di sorveglianza più efficaci: “Hakuna matata” (asilo nido a Lodi) ha accettato la sfida e, consapevole di non aver nulla da nascondere, ha deciso che da settembre metterà le telecamere all’interno della struttura per dimostrare che ci sono realtà trasparenti e affidabili, dove le educatrici lavorano con passione e professionalità.

L’asilo nido “Hakuna matata” accoglie bambini da zero a tre anni, è una realtà nuova e le tre socie Cristiana, Elisa ed Eva sono giovani e dinamiche. Hanno rilevato l’attività a gennaio 2013 e si distinguono per l’entusiasmo e la passione.

L’ennesima prova della loro trasparenza è proprio questa iniziativa.

Sono molto felice di scrivere questo articolo, perché ho la possibilità di parlare di educatrici, di infanzia e di educazione per un evento innovativo, di stimolo per tutti gli educatori che leggono e di riflessioni a chi spesso generalizza, convinto che l’asilo nido sia un “parcheggio” per bambini. L’asilo nido è un luogo dove delle professioniste armate di sano entusiasmo e tanta pazienza accompagnano le famiglie nel meraviglioso percorso di crescita dei bambini… brave ragazze!